Home » Calciomercato Milan, Rafael Leao saluta a gennaio?

Calciomercato Milan, Rafael Leao saluta a gennaio?

I calciatori del Milan stanno ricaricando le batterie in vista dell’avvio del campionato il 4 gennaio. Parte la seconda metà della Serie A che sarà un vero e proprio rush verso la conquista dei tre obiettivi stagionali: alzare il secondo scudetto di fila e mettere la seconda stella, fare bene in Champions League e vincere la Coppa Italia. I rossoneri di Pioli possono tranquillamente provare a vincere le tre competizioni, i numeri sono dalla loro parte, ma serve mantenere compatto il gruppo in modo da cercate tutti insieme di portare a casa i risultati.

Mentre Stefano Pioli lavora con la rosa a disposizione e attende il ritorno di Ibrahimovic, tiene banco la questione rinnovo di Rafael Leao, gioiello del club corteggiatissimo da tutta l’Europa. Il portoghese ha disputato un buon Mondiale, nonostante l’uscita clamorosa contro il Marocco, portando molte squadre a provare l’affondo per strapparlo già ai rossoneri questo gennaio. Il mancato rinnovo mette in allarme il Milan che proverà a massimizzare il più possibile dalla sua cessione.

Leao-Milan, ancora nessun accorso sul rinnovo: Chelsea pronto

A Milano continuano a non placarsi le voci di un possibile addio di Rafael Leo ai rossoneri. Il giocatore al momento ha un contratto in scadenza nel 2024 e l’accordo per il prolungamento ancora non è stato raggiunto. La dirigenza è chiaramente consapevole dell’interesse degli altri club per il portoghese, per questo motivo vuole tutelarsi rinnovandogli il contratto in modo da poter trarre il maggior profitto.

Sulle tracce di Rafael Leo c’è il Chelsea, che già questa estate aveva provato l’affondo con un’offerta di 90 milioni per il giocatore e un contratto faraonico. Com’è facilmente intuibile, alla fine il Milan ha respinto al mittente la proposta, portando alla fumata nera la trattativa. Adesso, però, la situazione è molto diversa, il Chelsea continua a spingere per lui e i rossoneri stanno riscontrando molte problematiche nel fargli firmare il prolungamento di contratto.

Per l’ex Sporting Lisbona un maxi ingaggio e una serie di bonus molto facili da raggiungere, così come 100 milioni di euro alla squadra rossonera, che in questo modo avrebbe modo di sostituirlo sul mercato di riparazione. Uno scoglio da superare è la multa da pagare allo Sporting che mette in difficoltà i rossoneri.

Non c’è da meravigliarsi in caso di colpi di scena, come l’inserimento di altri club importanti che potrebbero strappare subito il sì del nazionale portoghese. Il padre in una recente intervista c’ha tenuto a precisare: “Mio figlio è il miglior calciatore della Serie A. Fino alla scadenza del 2024 ci occupiamo del contratto con il Milan, senza Chelsea, Barcellona o Real Madrid. Lui adora stare in Italia. Ha una predilezione per gli italiani, quella che i portoghesi non hanno per lui. Ha vinto il premio di miglior giocatore della scorsa Serie A non perché fosse bello, ma semplicemente… perché è il migliore”.