Come scegliere un condizionatore: i parametri da considerare

Ci sono diversi fattori che dovete prendere in considerazione quando siete alle prese con la scelta di un condizionatore per casa vostra ma anche per l’ufficio, il negozio o altro ancora. Gli esperti di installazione e assistenza condizionatori a Roma dicono che sarebbe opportuno valutare il modello, la potenza e anche la casse energetica.

La potenza

La prima cosa che dovete esaminare quando scegliete un condizionatore è la sua potenza. Per poter calcolare la giusta potenza, dovete conoscere i metri quadrati di casa vostra, fatevi aiutare da un esperto del settore che vi indica la giusta potenza. Un condizionatore poco potente è vero che costa meno ma vi trovate con un apparecchio che non rinfresca in modo omogeneo casa vostra. Se prendere un condizionatore troppo potente, avrete un elettrodomestico costoso che è sovrastimato.

Il modello

Una scelta molto importante è quella che riguarda il modello. Otre ad assicurarvi che sia un modello recente con tutte le migliori tecnologie più avanzate, la scelta è tra mono o multi split. Si fa riferimento al numero di bocchette che il condizionatore ha per sparare fuori l’aria raffreddata. Le bocchette saranno molte se la casa è grande poiché è l’unico modo per garantire una temperatura omogena senza stanze dove fa ancora caldo. Un bocchetta unica che è posizionata sull’unità centrale basta e avanza in casa di metratura ridotta oppure dove c’è un grande open space.

La classe energetica

Gli esperti di manutenzione e assistenza condizionatori a Roma consigliano sempre di fare scelte oculate, prevedendo anche costi di gestione. È infatti indispensabile verificare che la classe energetica di un elettrodomestico potente come il condizionatore sia molto buona, altrimenti avrete problemi come alti costi fatturi in bolletta della luce. Se non avete alcuna intenzione di vedere tutti i vostri risparmi andarsene per colpa di bollette della luce altissime, allora controllate che la calse energetica sia A o superiore. Se no lo fate, non riuscirete nemmeno ad accendere insieme degli elettrodomestici come il climatizzatore e la lavatrice. La richiesta di energia elettrica sarebbe troppo alta e il salvavita scatterebbe.