Giornata mondiale dell’ambiente: le novità del 2020

Il 5 giugno, in tutto il mondo si celebra La giornata mondiale dell’ambiente (World Environment Day), una festa proclamata nel 1972 dall’Assemblea delle Nazioni Unite in onore dell’ambiente.

La storia

La giornata mondiale dell’ambiente venne instituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1972 a Stoccolma, con l’obiettivo di sensibilizzare i governi e cittadini di tutto il mondo a su tematiche legate all’ambiente e alla difesa dell’ecosistema.

In quell’occasione prese forma l’UNEP (United Nations Environment Programme), il programma con cui l’ONU si sarebbe impegnata in attività volte alle promozione della tutela ambientale e all’utilizzo sostenibile delle risorse naturali.

In quello stesso anno, l’Assemblea generale dell’Onu approvò tre importanti documenti a favore dell’ambiente:

  • La dichiarazione sull’ambiente umano, contenente la lista dei 26 principi fondamentali in materia ambientale e le linee guida che gli Stati si sarebbero dovuti impegnati a seguire
  • Un piano d’azione, contenente le 109 raccomandazioni operative rispetto agli obiettivi della Dichiarazione sull’ambiente
  • Una risoluzione, cioè l’insieme di tutto il materiale istituzionale e finanziario inerente l’argomento

La Giornata mondiale dell’ambiente è stata celebrata per la prima volta nel 1974 con lo slogan Only One Earth (un sola Terra)

Da allora, ogni anno, viene stabilito un tema e designato il Paese in cui verranno celebrate le principali manifestazioni.

Cambiamenti climatici, inquinamento, surriscaldamento globale, effetto serra, sono solo alcune delle tematiche dibattute nel corso degli anni.

Con la Giornata Mondiale dell’ambiente, si cerca ancora oggi di sensibilizzare sempre di più l’intera popolazione mondiale a quei temi che sono strettamente legati al futuro del nostro pianeta.

Anche le azioni individuali possono diventare uno strumento fondamentale per un necessario cambiamento di rotta.

Obiettivo della Giornate mondiale dell’ambiente non è dunque solo quello di aumentare la consapevolezza nelle popolazione delle diverse problematiche ambientale, ma vuole essere promotrice anche di quelle piccole azioni individuali e quotidiane, che contribuiscono a contrastare nel  più breve tempo possibile le numerose problematiche che affliggono l’ambiente.

Il tema del 2020

Quest’anno, la Giornata mondiale dell’ambiente sarà celebrata il 5 Giugno in Colombia, in collaborazione con la Germania.

Il tema di quest’anno sarà la “Biodiversità”.

La Colombia ha accolto la sfida con entusiasmo.

Il paese ha diverse aree di elevata diversità biologica negli ecosistemi andini, con una significativa varietà di specie endemiche. La Colombia, inoltre, si trova parte della foresta pluviale amazzonica e degli ecosistemi umidi dell’area biogeografica di Chocó.

Classificata come uno dei paesi “megadiversi” del mondo, la Colombia custodisce il 10 percento della biodiversità del pianeta, e occupa il secondo posto per la diversità delle specie di uccelli e orchidee e il secondo in piante, farfalle, pesci d’acqua dolce e anfibi.

In occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenuta a Madrid lo scorso anno, Ricardo Lozano, ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile della Colombia, Jochen Flasbarth, segretario di Stato tedesco per l’ambiente, e Inger Andersen, diirettore esecutivo del Il Programma ambientale delle Nazioni Unite, hanno sottolineato che attualmente  sono un milione le specie animali e vegetali in via di estinzione, e che non c’è mai stato un momento migliore di questo per concentrarsi sul tema della biodiversità.